Agira.org: il portale di Agira


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.

Se continui la navigazione o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie accedi all'informativa estesa. Per saperne di piu'

Approvo

Sport

Calcio: inizio difficile per gli Allievi dell'Agira Nissoria

AGIRA. Una sconfitta esterna, due pareggi interni ed una quasi vittoria vanificata dalla pioggia che ha portato alla sospensione della gara. E’ questo il magro bilancio iniziale degli Allievi dell’Agira Nissoria del mister Nino Travagliante ancora impegnati nel torneo regionale. Paradossalmente la scorsa stagione, quando la squadra era considerata solo un outsider, arrivarono risultati rilevanti, mentre quest’anno nonostante i favori del pronostico gli agirini stanno arrancando. «I risultati possono ingannare- afferma l’allenatore- in realtà abbiamo offerto ottime prestazioni ricevendo i complimenti di dirigenti e allenatori avversari. Peccato per i tanti errori sottoporta che ci hanno fatto perdere molti punti». Nella gara d’esordio a Caltanissetta contro la Real Nissa, affrontata senza l’infortunato Serrafiore, è arrivata una sconfitta per 4-2 con le reti giallorosse di Calì e Biondo. Sull’assetto difensivo ha inoltre influito l’infortunio in corso di gara di Millauro colpito al setto nasale. Occasioni sprecate e legni hanno caratterizzato le gare interne contro il Piazza Armerina ed il Porto Empedocle pareggiate per 1-1 e 2-2 sempre con reti del bomber Vincenzo Calì capace di segnare recentemente anche nel campionato di Promozione. Stava andando meglio l’ultima gara contro l’Enna calcio condotta per 2-0 con reti di Miceli e del nissorino Carrivale ma la pioggia ha reso il campo di Pergusa un acquitrino impraticabile costringendo l’arbitro a sospendere la gara a venti minuti dalla fine. Il recupero è previsto per domenica alle 10,30 ma la società agirina ha chiesto di anticipare a sabato pomeriggio alle 15,30 per la concomitante trasferta della prima squadra a Giarre. (*lc*)

Luca Capuano

Pubblicato in CALCIO - U.S.D. AGIRA A.S.D. NISSORIA

StampaEmail

Usd Agira Nissoria: potenziata la scuola calcio

AGIRA. La scuola calcio dell’Usd Agira Nissoria è stata notevolmente potenziata in vista della stagione 2009/2010 che avrà inizio il prossimo 21 agosto alle 16,30 con il raduno organizzativo e la prima sgambata. I responsabili Natty e Fabio Garofalo, entrambi giocatori della prima squadra che hanno recentemente ottenuto il tesserino da allenatori, hanno predisposto tutto nei dettagli e lunedì 10 hanno annunciato l’inizio delle iscrizioni che non hanno alcuna scadenza: i genitori potranno infatti iscrivere i propri figli anche a stagione iniziata compilando l’apposito modulo che si può ritirare presso la sede di via Vittorio Emanuele oppure direttamente al campo sportivo “Angelo Valenti”. Quest’anno si parte con attrezzature nuove richieste ed ottenute dai tecnici per agevolare il lavoro settimanale, ci si potrà inoltre allenare al chiuso all’interno del palazzetto di contrada Urselluzzo evitando i rischi di infortuni legati alle basse temperature. Altra novità gli eventi mensili dedicati ai ragazzi: ogni mese oltre agli impegni dei vari campionati la società organizzerà una giornata di puro divertimento che prevederà  incontri con le società della provincia. In più è nata l’idea (sulla cui concretizzazione non c’è ancora alcuna certezza) di creare una “Baby scuola calcio” per i bimbi più piccoli dai 3 ai 5 anni, naturalmente dedicata al puro divertimento ed intrattenimento dei bambini in un contesto di grande attenzione alla sicurezza. Per quanto riguarda invece la scuola calcio, ne vanno a far parte bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni. Dai 5 agli 8 sono inseriti nel gruppo dei “Piccoli amici”, dagli 8 ai 10 nel gruppo dei pulcini mentre dai 10 ai 12 nel gruppo degli “Esordienti”. Per tutti sono previste due ore di allenamento settimanali, ma le tecniche utilizzate sono differenziate in base all’età. «Abbiamo grandi aspettative per quest’anno afferma Natty Garofalo- invito genitori e bimbi a partecipare numerosi».

(*lc*) Luca Capuano

Pubblicato in CALCIO - U.S.D. AGIRA A.S.D. NISSORIA

StampaEmail

Calcio Allievi: risse in campo e fuori tra Agira e Barrese

AGIRA. Finisce male la finale play-off del campionato regionale Allievi tra Agira e Barrese. Il triplice fischio arriva già al 34’ minuto del primo tempo a causa di un parapiglia. Sull’1-0 per i padroni di casa l’episodio scatenante: la Barrese attacca e Parasuco cade in area giallorossa. Gli ospiti reclamano il rigore ma l’arbitro non ne ravvede gli estremi. L’Agira parte in contropiede ma l’azione viene fermata a causa del lancio di un secondo pallone in campo da parte di un elemento della panchina barrese. Sale la tensione da ambo le parti e il dirigente ospite Giuseppe Ferrigno entra in campo protestando con l’arbitro per l’episodio precedente. Ne nasce un forte

Pubblicato in CALCIO - U.S.D. AGIRA A.S.D. NISSORIA

StampaEmail

U.S.D. AGIRA A.S.D. NISSORIA ..La voce del comprensorio Pubblicazione n° 4 - 2008/2009

Le pendici di Agira: uno scrigno colmo di tesori

«L’area attorno al Castello è uno dei più grandi parchi archeologici della Sicilia. L’antica Acropoli greca è pressoché intatta nonostante l’intervento dei tombaroli, per voi agirini questa è un occasione da non perdere se volete garantire un futuro migliore ai vostri figli». La soprintendente ai beni culturali e ambientali di Enna Beatrice Basile ha ribadito così l’importanza dei reperti trovati grazie alla campagna di scavi Agyrion 2008 durante la conferenza stampa svoltasi recentemente presso l’antico “palazzo Zuccaro”. Davvero stupefacente la mole di materiale venuta alla luce in due mesi di scavi ad opera di giovani archeologi e studenti universitari, tutti volontari, guidati in una prima fase da Mario Cottonaro e in una seconda fase da Ileana Contino sotto il coordinamento dell’associazione regionale “Siciliantica”. Oltre alle strutture murarie di un antica zona artigianale dove venivano coniate monete, trasformata in epoca più tarda in zona abitativa(Acropoli), sono state raccolte centoquindici cassette di frammenti di ceramica ed ancora matrici per lingotti, monete, panetti e tondelli in bronzo, minuscoli martelli per lavorare il ferro, pesi da telaio, pentole e tegami, lucerne e mortai. «Le testimonianze storiche di Diodoro Siculo, i sondaggi dei nostri predecessori, le ricognizioni aeree della ditta “Sinter” nonché il fondato sospetto di La Delfa e Longo che un lotto di monete agirine recentemente pubblicato provenisse da quella zona ci hanno portato ad intervenire- ha detto la  soprintendente- ovunque abbiamo trovato buche frutto di trivellazioni clandestine, nella parte alta c’erano fornaci ricavate in buche naturali e artificiali insieme ad una grande quantità di grumi di ferro e bronzo e oggetti di lavorazione delle monete mentre nella parte bassa due strutture circolari e una subcircolare insieme ad una grande quantità di argilla cotta». Interessanti gli interventi di Mario Cottonaro e Ileana Contino che hanno delineato le differenze tra i vari frammenti in ceramica ritrovati. Dalla ceramica indigena (decorata incisa o impressa) a quella mista siculo-sicana, fino a quella attica a colori rossi. L’agirino Orazio La Delfa ha spiegato le

Pubblicato in CALCIO - U.S.D. AGIRA A.S.D. NISSORIA

StampaEmail

U.S.D. AGIRA A.S.D. NISSORIA ..La voce del comprensorio Pubblicazione n° 3- 2008/2009

Aspettando la casa di riposo...

E’ ormai una telenovela la vicenda della possibile apertura della casa di riposo nell’edificio di via Circonvallazione di proprietà dell’opera pia “Casa  iodorea”.
Sono passati ventotto anni da quando la struttura è stata completata ma per ora ad essere utilizzato è solo il seminterrato affidato ad una scuola di danza  ocale mentre gli altri piani, per anni abbandonati  ai vandali che hanno causato gravi danni,  sono ancora in fase di ristrutturazione. Da due mesi i lavori  sono fermi per la mancanza  di fondi da parte della onlus “Progress” di Catania con la quale l’ente ha stipulato una convenzione. Il commissario dell’opera pia Nino Proetto ha concesso una proroga alla onlus e nel frattempo a Novembre l’assessore regionale agli enti locali dovrebbe nominare il nuovo Cda su indicazione del sindaco (che ha scelto tre componenti: Giovanni  Senfet, Pino Scaminaci e Filippo Naselli) e del prefetto (un componente).«La Progress
afferma il commissario Nino Proetto- si appoggia ad una ditta edile per eseguire i lavori di ristrutturazione e di adeguamento alle norme igienico sanitarie dell’edificio escluso il seminterrato. L’ente -continua Proetto- non finanzia  ma

Pubblicato in CALCIO - U.S.D. AGIRA A.S.D. NISSORIA

StampaEmail