Agira.org: il portale di Agira


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.

Se continui la navigazione o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie accedi all'informativa estesa. Per saperne di piu'

Approvo

Il Giro di Sicilia fa tappa ad Agira

Tappa Agirina per il "Giro di Sicilia", manifestazione sportiva fortemente voluta nel 1911 da Vincenzo Florio, benestante armatore e produttore di vini e patron della ben più rinomata "Targa Florio". Nelle intenzioni del viticoltore siciliano il "Giro di Sicilia" doveva snodarsi per le impervie strade siciliane e sostituire la "Targa Florio",  diverse le edizioni dal 1912 al 1957 che portarono alla fama il percorso per la varietà e la difficoltà del percorso, l'incidente di De Portago durante la famosa gara delle "Mille Miglia" condizionò anche il Giro di Sicilia che fu sospeso per poi essere ripreso nel 1979 dal "Veteran Club Panormus". Nei nostri gorni le manifestazioni "Giro di Sicilia" e "Targa Florio" convivono insieme, ed il primo celebra la venticinquesima edizione organizzata dallo storico club palermitano.

120 le auto, per la maggior parte d'epoca e con equipaggi di provenienza italiana ed estera, che hanno fatto bella mostra in Piazza Fortunato Fedele, davanti ad un nutrito gruppo di appassionati e curiosi, il passaggio dalla cittadina ennese prevedeva la rilevazione del tempo di gara e la "punzonatura timbro" a cura del Club "Motori d'Epoca di Agira" che ha sede sociale proprio in Piazza F. Fedele.

I concorrenti provenivano da Enna ed dopo il passaggio nella nostra cittadina hanno seguitato fino alle pendici dell'etna per poi proseguire fino a Milazzo dove è prevista la sosta per il pernottamento, per poi riprendere alla volta di Palermo dove la manifestazione si chiuderà nei pressi delle Tribune di Cerda, circuito storico della Targa Florio.

Di seguito trovate un reportage fotografico realizzato durante il passaggio in Piazza Fortunato Fedele.

 

 

 

 

Stampa Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna