Agira.org: il portale di Agira


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.

Se continui la navigazione o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie accedi all'informativa estesa. Per saperne di piu'

Approvo
  • Home
  • Notizie
  • In cantiere la costruzione del centro comunale di raccolta dei rifiuti

In cantiere la costruzione del centro comunale di raccolta dei rifiuti

Centro Raccolta RifiutiAGIRA. Una recente deliberazione del consiglio comunale su input dell’amministrazione pone le basi per la costruzione di un Centro Comunale di Raccolta dei rifiuti (C.C.R). Il civico consesso ha infatti varato una integrazione al Piano Regolatore Generale (che è in via di approvazione definitiva) per individuare una nuova area da destinare alla raccolta di carta, vetro e plastica per far ripartire in paese la raccolta differenziata. La zona scelta precedentemente era infatti fuori dal centro abitato (contrada Terra Rossa) e l’amministrazione ha deciso un cambio di rotta per facilitare il processo di raccolta andando ad individuare un’area ricadente tra via Pertini (interamente di proprietà del comune) e via De Gasperi (a metà tra il comune ed una ditta). Durante la seduta il consigliere Fascetto ha fatto notare l’eccessiva vicinanza dell’area al Centro di Esposizione dei prodotti tipici locali ma l’assessore al ramo Franco Palermo ha chiarito che nel C.C.R non verranno conferiti rifiuti organici. L’umido verrà raccolto in altre aree e l’assessore ha già richiesto all’Ato di fornire gli appositi contenitori. Dunque il punto è passato con 10 voti favorevoli ed un solo astenuto e adesso si può iniziare a porre le basi per la costruzione della struttura. Basi ben solide visto che il Comune guidato dal sindaco Maria Greco ha già partecipato ad un bando del Comae ottenendo un finanziamento da 85mila euro per costruire una tettoia dove poter raccogliere la carta. Per plastica e vetro verranno invece usati dei container metallici che poi saranno trasportati nei centri di riciclaggio. «Per questi ultimi al momento non ci sono bandi -afferma l’assessore Palermo- dunque prevediamo di utilizzare i fondi regionali già previsti nel piano triennale delle opere pubbliche. Comunque-chiarisce l’assessore- non vorremmo investire più di 100mila euro. Auspichiamo infatti che al più presto entri in funzione il centro di Gagliano che è pronto da diversi anni». (*LC*) Luca Capuano

Stampa Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna