Agira.org: il portale di Agira


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.

Se continui la navigazione o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie accedi all'informativa estesa. Per saperne di piu'

Approvo

Cantieri di servizio confermati fino a fine anno

Cantieri ServizioAGIRA.  I cantieri di servizio costituiscono una grossa boccata d’ossigeno per i disoccupati e i cittadini a basso reddito del paese. Anche per il 2016 i Cantieri finanziati dalla Regione sono stati confermati e vedono impegnati 113 agirini ex usufruitori del reddito minimo di inserimento. Un aiuto per tanti single e famiglie con figli che trovano così un modo per fronteggiare la crisi che attanaglia specie il sud Italia. I celibi possono lavorare per un massimo di 80 ore mensili percependo 278 euro, 480 euro vanno a chi è sposato mentre chi ha anche figli a carico percepisce poco più di mille euro. Ci sono anche lavoratori che hanno un reddito basso ed hanno la possibilità di integrarlo attraverso i cantieri di servizio svolgendo tra 37 e 59 ore mensili. E’ cambiato da tempo il modo di gestire questi sussidi visto che in passato a chi percepiva il reddito minimo non era richiesta alcuna prestazione lavorativa mentre adesso gli usufruitori sono impegnati in attività afferenti i settori comunali dal primo al quarto. Si occupano infatti di pulizia degli uffici comunali, pulizia e manutenzione delle strade e del cimitero comunale, vigilanza di scuole, campo sportivo, uffici pubblici e cassonetti. Altri invece operano presso la biblioteca comunale e nelle chiese.  Per lo stipendio di questi lavoratori la  Regione spende circa 70 mila euro al mese mentre il comune ha provveduto alla copertura assicurativa Inail. Il progetto è partito a febbraio ma l’assessore comunale ai servizi sociali Mario Giardina ha scritto alla Regione per chiedere di poter recuperare il mese di Gennaio. «Ci auguriamo che ci possa sempre essere la copertura finanziaria perché si tratta di progetti di pubblica utilità-afferma Giardina- ma voglio rivolgere agli usufruitori l’invito a svolgere il loro dovere in modo serio tenendo il paese pulito per non farsi criticare da coloro che pur avendo bisogno al momento non ricevono alcun beneficio». (*LC*) Luca Capuano

StampaEmail

E' atteso un finanziamento di oltre 1 milione per la ristrutturazione della scuola media

Scuola Media AgiraAGIRA. Un intervento di ristrutturazione da 1 milione e 250mila euro interesserà la scuola Media “Diodoro Siculo” di Piazza Europa grazie ad un progetto elaborato dagli ingegneri dell’Ufficio Tecnico Comunale Guido Gagliano e Alessandro Buscemi che è stato approvato in via esecutiva ed è stato inviato a Palermo dove concorrerà per un finanziamento europeo nell’ambito del progetto “Scuole Sicure”. L’unica scuola media inferiore del paese, costruita negli anni 60’, sarà dunque soggetta al primo intervento strutturale per garantire piena sicurezza ai giovanissimi studenti agirini. Finora infatti gli unici lavori eseguiti avevano riguardato l’adeguamento alle norme antincendio, l’eliminazione delle barriere architettoniche, l’installazione dell’ascensore e piccoli interventi di manutenzione al tetto e ai locali. Un recente finanziamento di altri 100mila euro della Protezione Civile che è già in fase di gara, permetterà inoltre la sistemazione della palestra e di qualche altro locale dell’edificio. I lavori da oltre un milione riguarderanno invece la bonifica strutturale di solai e pilastri, la ristrutturazione dei servizi igienici, il miglioramento di tutto l’impianto elettrico e la creazione di un nuovo impianto di rete internet. Inoltre si punterà all’efficientamento energetico dell’edificio scolastico: «in pratica-spiega il dirigente dell’Ufficio Tecnico ing. Guido Gagliano-sostituiremo tutti gli infissi interni ed esterni ed useremo per le pareti il cosiddetto “intonaco a cappotto” con materiale ecosostenibile, il fine è quello di consumare meno energia rendendo la struttura meno permeabile al freddo invernale ed al caldo estivo. Siamo molto fiduciosi per il finanziamento che dovrebbe arrivare già in estate-prosegue Gagliano-in quel caso si predisporrebbe al più presto la gara ad evidenza pubblica in modo da iniziare i lavori entro fine anno». Il progetto dimostra l’attenzione dell’amministrazione comunale del sindaco Maria Greco per le problematiche del mondo della scuola. E’ infatti recente anche l’intervento di messa in sicurezza del plesso di San Pietro della scuola primaria e sono stati garantiti la mensa scolastica ed il trasporto degli alunni residenti nelle campagne nonostante il Comune abbia ereditato un notevole carico debitorio dalla precedente amministrazione. (*LC*) Luca Capuano

StampaEmail

Manutenzione impianto elettrico del campo sportivo A. Valenti

Campo SportivoAGIRA. Sta per essere posto l’ultimo tassello per garantire la piena agibilità del campo sportivo comunale “Angelo Valenti.” L’amministrazione comunale ha infatti assegnato all’associazione “Us Agira” 1400 euro necessari alla manutenzione e revisione dell’impianto elettrico del campo che ospita le gare interne della squadra di calcio locale che milita nel campionato di Prima Categoria. Tra il Comune e l’associazione sportiva esiste già dallo scorso 15 maggio una convenzione che prevede che la società calcistica riceva i contributi provvedendo poi per proprio conto con ditte specializzate all’esecuzione dei lavori necessari. E così negli ultimi mesi l’amministrazione del sindaco Maria Greco attraverso l’assessore allo sport Nicola Cavallaro ha finanziato una serie di interventi richiesti dalle normative vigenti per garantire l’agibilità degli spogliatoi e della tribuna per il pubblico di casa e per gli ospiti. In particolare il portone principale è stato dotato di maniglioni antipanico ed è stata creata un’altra uscita di sicurezza in uno degli angoli nei pressi del rettangolo di gioco. E’ stato creato uno spazio per gli ospiti che usufruirà di bagni preesistenti mentre sono stati realizzati ex novo i servizi igienici per il pubblico di casa che avrà più spazio in tribuna visto che è stata eliminata una grossa vasca di riserva. Con una spesa intorno ai 5000 euro è stata inoltre posta una parete divisoria in metallo tra i due settori. Intervento importante anche negli spogliatoi dove è stato sistemato il controsoffitto. Per adeguare l’impianto l’amministrazione ha investito circa 13mila euro e adesso si potrà chiedere alla Commissione Pubblici Spettacoli l’autorizzazione per poter ospitare fino a 200 spettatori. La società spera che i lavori all’impianto elettrico possano concludersi a breve. Finora infatti i tifosi ospiti non sono potuti entrare allo stadio ed in alcuni casi nemmeno quelli di casa visto che per ogni gara si è dovuta inoltrare una richiesta di deroga al regolamento. (*LC*) Luca Capuano

StampaEmail

In cantiere la costruzione del centro comunale di raccolta dei rifiuti

Centro Raccolta RifiutiAGIRA. Una recente deliberazione del consiglio comunale su input dell’amministrazione pone le basi per la costruzione di un Centro Comunale di Raccolta dei rifiuti (C.C.R). Il civico consesso ha infatti varato una integrazione al Piano Regolatore Generale (che è in via di approvazione definitiva) per individuare una nuova area da destinare alla raccolta di carta, vetro e plastica per far ripartire in paese la raccolta differenziata. La zona scelta precedentemente era infatti fuori dal centro abitato (contrada Terra Rossa) e l’amministrazione ha deciso un cambio di rotta per facilitare il processo di raccolta andando ad individuare un’area ricadente tra via Pertini (interamente di proprietà del comune) e via De Gasperi (a metà tra il comune ed una ditta). Durante la seduta il consigliere Fascetto ha fatto notare l’eccessiva vicinanza dell’area al Centro di Esposizione dei prodotti tipici locali ma l’assessore al ramo Franco Palermo ha chiarito che nel C.C.R non verranno conferiti rifiuti organici. L’umido verrà raccolto in altre aree e l’assessore ha già richiesto all’Ato di fornire gli appositi contenitori. Dunque il punto è passato con 10 voti favorevoli ed un solo astenuto e adesso si può iniziare a porre le basi per la costruzione della struttura. Basi ben solide visto che il Comune guidato dal sindaco Maria Greco ha già partecipato ad un bando del Comae ottenendo un finanziamento da 85mila euro per costruire una tettoia dove poter raccogliere la carta. Per plastica e vetro verranno invece usati dei container metallici che poi saranno trasportati nei centri di riciclaggio. «Per questi ultimi al momento non ci sono bandi -afferma l’assessore Palermo- dunque prevediamo di utilizzare i fondi regionali già previsti nel piano triennale delle opere pubbliche. Comunque-chiarisce l’assessore- non vorremmo investire più di 100mila euro. Auspichiamo infatti che al più presto entri in funzione il centro di Gagliano che è pronto da diversi anni». (*LC*) Luca Capuano

StampaEmail

Pubblicati bandi per la manutenzione delle strade provinciali 18 e 21

manutenzione-stradeAGIRA. Il Libero Consorzio Comunale di Enna ha pubblicato i bandi di gara per i lavori di manutenzione straordinaria della SP 18 Agira -Nicosia zona nord-ovest e per i lavori di manutenzione per la messa in sicurezza di alcuni tratti con maggiore criticità della SP 21 Agira-Stazione Raddusa. Si inizia dunque a tappare qualche buca per dare un aspetto almeno accettabile ad una viabilità colabrodo che fa arrabbiare tantissimi pendolari. Il più ingente è l’intervento sulla sp 18 che ha un importo a base d’asta di 160.682 euro mentre abbastanza esiguo è quello che riguarda la sp 21 con soli 25.848 euro. Entrambe le arterie necessitavano di un intervento manutentivo visto che la sp 21 collega tanti paesi della zona nord della provincia all’autostrada 19 Palermo -Catania mentre la strada per Nicosia nonostante la chiusura del tribunale mantiene un notevole flusso veicolare costituendo ancora un legame importante tra la zona meridionale e settentrionale dell’isola. Infatti non ci sono novità nell’immediato riguardanti la telenovela dell’autostrada Nord-Sud che si attende ormai da 30 anni e sono in divenire i lavori alla disastrata Agira -Gagliano. Per entrambi i bandi la stazione appaltante è l’ex Provincia regionale di Enna che ha stabilito che i lavori dovranno essere eseguiti entro 90 giorni dalla data di consegna degli stessi. Per la sp 18 i plichi con le offerte dovranno essere presentati entro le 9 del 21 marzo e il giorno dopo alla stessa ora verranno aperte le buste. Per la sp21 il termine è alle 9 del 6 aprile con apertura delle buste il giorno dopo alla stessa ora. «Si tratta di interventi manutentivi normali -afferma il dirigente del 4° settore Lavori Pubblici della Provincia Giuseppe Colajanni – verranno eseguiti lavori di asfaltatura, sistemazione cunette e si cercherà di eliminare grosse buche per garantire più sicurezza agli automobilisti. Si tratta-prosegue- di un bando aperto a chiunque, anche aziende estere e di solito per questo tipo di bandi riceviamo tantissime adesioni. Per adesso -conclude l’ing. Colianni- stiamo facendo questi piccoli interventi di urgenza ma speriamo a breve di ricevere buone notizie su finanziamenti di grossa portata nell’ordine di milioni di euro». (*LC*) Luca Capuano

StampaEmail